Narrativa recensioni

Il meglio di TSD 2022: le scelte dei recensori – Prima parte

Si avvicina la fine dell’anno e TSD vuole celebrarlo come nelle migliori testate giornalistiche proponendovi il Meglio dei titoli proposti nel corso del 2022. Le scelte sono di coloro che per tutto l’anno hanno partecipato alla vita del blog, con il loro tempo, le loro letture, le loro parole! Non poteva che essere così, con un grande grazie da parte mia per tutto il lavoro svolto in questi dodici mesi.

Ecco la prima parte delle proposte dei recensori, ognuno di loro ha scelto tre titoli tra quelli recensiti per TSD. Buona lettura!

donatella palli

ll romanzo tratta un tema particolare: tra il 1945 e il 1955, 4500 bambini nati da donne tedesche e soldati afroamericani furono adottati forzosamente da famiglie americane di colore con il programma Brown Baby Planes.

Racconta il clima di sospetto e la vita tragica degli oppositori al regime di Franco. Storia abbastanza ignorata dal resto d’Europa.

La storia vera di Ilse, raccontata dalla nipote Carolina che in un piccolo villaggio bavarese, alla fine della guerra, ospiterà nella sua grande casa di famiglia i bambini ebrei orfani.

martina sartor

Perché, attraverso la saga delle famiglie Effinger, Goldschmidt e Oppner, racconta la storia degli ebrei tedeschi “assimilati” e di come queste persone, che si consideravano tedesche a tutti gli effetti, si ritrovarono ad essere condannati dai nazisti.

Perché racconta la storia di Costanza Calenda, una donna che ha anteposto a tutto gli studi in medicina, con una volontà di ferro in un’epoca in cui ciò era assolutamente impensabile, riuscendo ad affermarsi e a portare avanti studi scientifici fondamentali.

Perché racconta la storia di un sogno tutto italiano divenuto realtà: la nascita del primo villaggio industriale italiano, unico nel suo genere e oggi luogo visitabile e patrimonio dell’UNESCO, realizzato dall’imprenditore illuminato Silvio Crespi.

claudio musso

Messalina: un nome che è tutto un programma, a sentire le fonti (avverse). Ma in questo libro ci sono dei fuori onda che vi faranno cogliere la vera essenza di questa donna, madre e imperatrice che ha sempre imparato a cantare da sola con assoli che non potete perdere. Scoprirete che il suo è il canto di molte altre donne. 

Bellini: la storia di chi nella vita ce l’ha fatta e le cui opere ogni giorno risuonano nei teatri di tutto il mondo. Volete conoscere un uomo che ha il candore e la bellezza di un serafino e l’irrequietezza di un demonio? Perché Bellini non è solo quella della ‘Norma’ ma è il sovvertitore della norma del ‘si è sempre fatto così’ 

Clodio: il demagogo, così si narra. Vi piacciono i romanzi storici, di quelli che sanno dare del ‘tu’ alla Storia? Volete immergervi nei tanti perché di una figura che non gode di buona stampa, cogliendo l’uomo dietro la maschera, il David alle prese con il proprio Golia, una figura quasi dostoevskiana nei suoi delitti e castighi? 

raffaelina di palma

Coco Chanel, creò un’essenza che, ancora oggi, è un inno alla Francia. Può il mito di una donna di una delle Maison più celebri al mondo, condensarsi in una boccetta di profumo? Se il profumo è Chanel N° 5, si!

Ci immergiamo negli scenari del Giappone feudale. Veniamo a conoscenza di personaggi che, pur nella loro sinistra teatralità, posseggono quel naturale magnetismo che li rende  accattivanti e affascinanti.

L’uomo affronta le sue stesse follie, cerca una nuova Patria, coinvolge il lettore a solcare i mari, per intraprendere insieme con lui un incredibile, favoloso viaggio nella storia classica: esso si reca là,  “Dove comincia il sole”.

lorenzo angelaccio

Un romanzo crudo e introspettivo, che narra del rapporto tra uomo e Dio e del silenzio di quest’ultimo di fronte alle ingiustizie della vita.

Una storia d’amore tra un vichingo e una schiava francese: due mondi diversi, due persone più simili di quanto siano disposte ad ammettere.

L’ascesa sociale di un mercenario che, dopo essere stato ripudiato dalla propria famiglia, trova un posto nel mondo come guerriero.

laura pitzalis

Perché mi ha fatto emozionare con una Giulia Farnese che non mi aspettavo.

Una donna che non vuole sottrarsi al suo destino ma lo vuole vivere da protagonista e non da vittima. Una donna forte, coraggiosa, prima signora di un feudo in Italia ricordata dai posteri solo come amante del papa Alessandro VI. Ma questo libro darà una visione completamente nuova della sua storia, e nulla sarà come finora si è creduto.

Perché mi ha fatto conoscere un mondo a me sconosciuto, quello del “Celeste impero” di metà Ottocento.

Da una parte la Cina imperiale, antica, terribile, affascinante, dall’altra l’impero britannico dell’età vittoriana, con la potentissima Compagnia delle Indie Orientali, il commercio dell’oppio e gli spregiudicati uomini d’affari inglesi supportati da una politica coloniale senza scrupoli. In mezzo, la bellezza dei luoghi, la magia dei riti, la saggezza delle tradizioni ma anche la crudeltà delle torture, la guerra, il potere, i complotti e tradimenti.

Un romanzo fonte inesauribile di informazioni in ogni sua forma che vi farà appassionare alla Storia.

Danteide – Piero Trellini

Perché per la prima volta mi sono fatta catturare da un libro che non è un romanzo ma si avvicina al genere letterario che non sono mai riuscita a leggere, il saggio.

Cosa si poteva scrivere ancora su Dante senza sembrare ripetitivi, banali? Cosa poteva escogitare Trellini di originale dopo le innumerevoli pubblicazioni che hanno setacciato e commentato ogni riga della sua produzione letteraria?  Semplice, parlare di Dante quasi senza parlare di Dante, puntando gli occhi anziché su di lui su quello che guardò lui.  Come?  Estrapolando tutti quei personaggi a lui contemporanei dalla Commedia e facendoci scoprire chi fossero da vivi e che relazione avessero con lui. Un viaggio, quindi, nel cervello di Dante intrapreso per capire tutto quello che lui ha accumulato nella sua vita prima di arrivare alla stesura della Commedia.

Un punto di vista unico per raccontare la storia, non vi pare?

maria rita truglio

Avvolto da un’atmosfera cupa e tetra, come l’anima della contessa, ti circonda di oscurità e nebbia in cui solo gli occhi di Elizabeth Bathory hanno il permesso di vedere. I suoi occhi sono i tuoi.

Esaustivo, ricco e centrato, una vera chicca per gli amanti della casata o per chi volesse avvicinarsi al periodo storico in questione.

Caterina non le manda a dire e nemmeno Moressa. Arguto e sincero come la sua protagonista probabilmente appagata dall’acume del racconto. Non più mito ma persona.

serena colombo

Per avermi aperto una finestra su un angolo di Storia e di mondo che ignoravo e per aver raccontato una vicenda che seppur remota è così attuale.

Arrocco siciliano – Costanza Di Quattro

Perché è un romanzo perfetto nel suo scopo: avvincere, far vibrare, far riflettere, empatizzare e far entrare in un’altra dimensione spazio-temporale.

Perché una donna come lei meritava di essere raccontata con obiettività e coralità, e la sua vicenda riportata alle cronache.

mara altomare

Una lettura che ho avuto il piacere di incontrare scritta da Luigi Calisi, un giovanissimo autore italiano, che sta ricevendo nell’ultimo anno importanti riconoscimenti per questo suo primo romanzo storico: un thriller avvincente, ambientato nell’affascinante cornice del mar dei Caraibi  alla fine del 1700, epoca delle guerre coloniali, e che ci coinvolge, oltre che con l’avventura, anche con il racconto di sentimenti profondi e di crescita personale. 

Il racconto di un viaggio, dal nord al sud dell’Italia, durante il quale Eva ripercorre chilometro dopo chilometro anche la sua vita e le vicende storiche della sua terra, il Sud Tirolo, o Alto Adige. Un capitolo poco esplorato della nostra storia, descritto alternando il presente di Eva e il passato vissuto da sua madre, con una narrazione poetica e affascinante.

Un thriller storico ambientato nel 1537 a Firenze, in un panorama di intrighi internazionali tra l’Impero, Francia e Papato. Al centro un avvincente giallo da risolvere intorno all’omicidio di Alessandro dei Medici. Una narrazione sapiente e dettagliata ad opera di Patrizia Debicke van der Noot, apprezzatissima autrice di numerosi romanzi storici dedicati all’epoca rinascimentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.