Narrativa recensioni

I disegni perduti di Leonardo – Alberto Pizzi

…tirò fuori quattro disegni abbozzati a matita, antichi, bellissimi e soprattutto unici. Restò ad ammirarli così a lungo che per qualche istante gli sembrò di essere entrato in un’altra dimensione, di essere tornato ragazzo. Li fissava come se fosse l’ultima volta, come se per essi e per lui ci fosse solo il presente.

Quattro disegni abbozzati a matita dalle mani sapienti di un grande genio della Storia: Leonardo da Vinci. Quanto potrebbero valere dei disegni come questi, se si considera che ritrarrebbero i bozzetti di una scultura che avrebbe dovuto raffigurare l’Ultima Cena nelle originali intenzioni di Leonardo? Una scultura che non venne mai realizzata, sostituita poi dall’affresco a Santa Maria delle Grazie che tutto il mondo oggi conosce.

Su questi bozzetti aleggia una leggenda, permeata di morte e maledizione. Il giovane Ginetto Gaffurio, nel 1494, viene inviato alle cave di Candoglia dove Milano si rifornisce di marmo per la Fabbrica del Duomo. Giunto a destinazione avrebbe dovuto mostrare i disegni al cavatore più esperto per scegliere con lui il marmo più pregiato. L’Ultima Cena di Leonardo sarebbe stato un capolavoro assoluto e avrebbe avuto bisogno del prodotto migliore della cava.

Ma qualcosa nel viaggio va storto, Ginetto perde la vita durante il naufragio del barcone su cui viaggia nei dintorni di Baveno e con lui si perdono le tracce dei disegni di Leonardo.

Dopo una prima parte, con alcuni capitoli ambientati nel passato, il resto del romanzo si trasferisce ai giorni nostri, su quel “ramo del lago Maggiore”, nella piccola cittadina di Stresa.

Marcel Martini, incaricato dalla Fondazione Saint Maurice di Parigi, sarà impegnato nel recupero dei disegni, misteriosamente riapparsi dopo secoli, in possesso oggi di Leonardo Cardini, discendente di una famiglia che da sempre lavora nelle cave di Candoglia e conosce la leggenda legata a questi disegni.

L’idea è quella di venderli sul mercato nero dell’arte e potersi sistemare con la cifra incredibile di un milione di euro. Marcel, con l’amante e giornalista d’arte Catherine Charondiére, si reca sul posto e organizza lo scambio dei bozzetti e dei contanti. Ma non solo la Fondazione Saint Maurice è sulle tracce dei disegni perduti, e una semplice operazione in pochi minuti si trasforma in un incubo.

Più trascorrevano le ore e più si ritrovavano immersi in quell’atmosfera magica che soltanto il Lago Maggiore, il suo cielo e le sue isole sapevano creare. Un mix perfetto tra natura e storia, tra passato e presente.

Marcel è un uomo enigmatico, dal passato oscuro, vedovo da qualche anno, quando la moglie perse la vita in circostanze che lui non ama svelare a chi gli sta accanto. Catherine è una donna volitiva, disillusa da un matrimonio che non la soddisfa, con il marito Eric sempre in viaggio per lavoro. Trascurata e sola si è avvicina a Marcel negli ultimi sei mesi e con lui ha instaurato un rapporto passionale e di completa libertà. Lo segue ovunque nei suoi viaggi d’affari che spesso coincidono occupandosi entrambi di opere d’arte.

Eppure il suo cuore e la sua testa sono divisi. I sensi di colpa la prendono comunque, ripensando al marito ignaro di tutto. E quando finisce nei guai, Eric è la prima persona che lei vuole informare e coinvolgere.

Spesso, scherzando, pensava a come sarebbe stato bello se avesse potuto averli entrambi accanto, per sempre, per la vita: Eric l’uomo maturo, posato, che le trasmetteva sicurezza. Marcel invece l’uomo che la faceva emozionare, che riusciva a farla sentire donna completamente

Ai carabinieri di Stresa, con a capo il Maresciallo Antonio Calarco, sono affidate le indagini del misterioso omicidio avvenuto proprio nei pressi dell’albergo dove Marcel e Catherine alloggiano, la mattina in cui è previsto lo scambio.

Da quel momento gli eventi precipitano come una valanga. Nessuno è più al sicuro e Calarco, a cui il brigadiere Pallotta e l’appuntato Franzoi fanno spesso perdere la pazienza con siparietti alla “Commissario Montalbano”, brancola nel buio.

Fondamentale l’apporto dell’amico giornalista Marcello Forni, che come spesso accade, riceve informazioni ancor prima degli organi di polizia e riesce a mettere sulla pista giusta le indagini.

Un romanzo molto scorrevole, un giallo che ha qualche riferimento storico ma concentra il lettore principalmente sulla risoluzione del caso e sulle ambientazioni meravigliose del Lago Maggiore. Una narrazione fluida in cui non mancano i colpi di scena, soprattutto nelle dinamiche tra i personaggi che spesso appaiono per ciò che non sono e viceversa.

Sì, come vedi questa indagine si sta rivelando come è spesso la vita. Troppe volte la realtà non è come ci appare e ciò che abbiamo davanti agli occhi molte volte è solo finzione.

Trama
1494. Il marmo per la costruzione del Duomo di Milano viene trasportato dalle Cave di Candoglia via acqua, percorrendo il Toce, il lago Maggiore, il Ticino e i Navigli. Durante il viaggio di ritorno un barcone naufraga. A bordo ci sono quattro disegni preparatori del Cenacolo che, nella volontà di Leonardo Da Vinci, non deve essere un affresco ma una statua da porre all’interno del Duomo. Tutti credono che siano andati perduti per sempre sul fondo del lago Maggiore, tranne l’artista che li viene a cercare, senza fortuna. E prima di andarsene da Candoglia, lancia su di essi una maledizione.

2019. I disegni sono ricomparsi a Stresa, nella casa di Leonardo Cardini, discendente di una dinastia di scalpellini deciso a metterli segretamente in vendita. Alcuni importanti musei del mondo vogliono accaparrarseli a ogni costo per aumentare il proprio prestigio, ma la cosa non è semplice e ci scappa il morto. Sarà compito del Maresciallo dei Carabinieri Antonio Calarco, coadiuvato dai suoi uomini e dall’amico Marcello Forni, giornalista de La Stampa, risolvere l’intricato caso in cui sono coinvolti strani italoamericani, una donna avvenente, esperti d’arte a livello internazionale e una valigetta piena di soldi.

Editore: Vallecchi Firenze (1 aprile 2021)
Copertina flessibile: 320 pagine
ISBN-10: 8882521087
ISBN-13: 978-8882521080
Link di acquisto cartaceo: I disegni perduti di Leonardo
Link di acquisto ebook: I disegni perduti di Leonardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.