Narrativa recensioni Uncategorized

Gli incubi di Greystone – Francesco Cheynet, Lucio Schina

Recensione a cura di Luigia Amico

Mistero, omicidi, sparizioni, esoterismo, magia… sono solo alcuni dei tanti elementi che caratterizzano un giallo dalle tinte thriller, avvincente e ricco di suspense. Ne “Gli incubi di Greystone” nulla è come appare e le atmosfere fosche donano al romanzo un ulteriore velo misterioso in cui i personaggi dovranno muoversi, chi per sopravvivere, chi per individuare i colpevoli di tre reati.

Dorian Bayley, ispettore di Scotland Yard, viene mandato in una sperduta cittadina del nord d’Inghilterra per fare luce su due eventi che hanno dell’inspiegabile: il furto di un manoscritto all’apparenza di poco valore e la sparizione misteriosa dell’ispettore del posto. Purtroppo, al suo arrivo a Greystone, la situazione si complicherà ulteriormente a causa di un efferato omicidio avvenuto nella chiesa locale.

Dorian Bayley avvertì la sensazione di essere stato scaraventato all’inferno. La bellezza del paese, l’aria pura che respirava e quell’impressione di assoluta tranquillità era stata di colpo soppiantata da un corpo senza vita, vittima di una violenza inaudita.”

Mano al suo immancabile taccuino e la mente dell’intuitivo ispettore si mette in moto per cercare di capire innanzitutto se c’è una correlazione tra i tre crimini; ad affiancarlo nella difficile indagine due agenti che si riveleranno di aiuto grazie ad appostamenti e pedinamenti.

Non sarà semplice per l’ispettore riuscire a sbrogliare la matassa, troppi gli enigmi e le domande a cui non riesce a dare  risposta; inoltre, la mentalità locale, che si discosta sostanzialmente da ragionamenti razionali, è un ulteriore ostacolo per le sue indagini basate su elementi scientifici e logici. Credenze popolari, superstizione, veggenza sembrano prevalere sulla razionalità e Dorian Bayley non può certo farsi influenzare da pensieri e discorsi che sembrano scadere nel paranormale.

Dorian Bayley sapeva che la superstizione doveva la sua radicalità al senso di paura ancestrale che riusciva a sprigionare. Comprendeva come fosse semplice introiettare questo sentimento nelle menti indifese di chi doveva lottare ogni giorno per sopravvivere, alimentando la paura con la rabbia e la frustrazione di sentirsi inadeguati e vittime di una società ingiusta e classista.”

L’ispettore si trova di fronte ad eventi apparentemente inspiegabili, si rende conto che la soluzione è lì, ad un palmo di naso ma c’è qualcosa che sfugge, un piccolo dettaglio insignificante che potrebbe rimescolare le carte in tavola. Osserva, suppone, studia, prende nota, interroga e ascolta ma c’è sempre un’ombra che non permette al suo intuito di arrivare alla soluzione dell’enigma.

“…sentiva che c’era un particolare importante che gli stava sfuggendo, qualcosa che aveva davanti agli occhi ma che registrava solo con la parte meno controllabile della sua mente. Era come percepire un oggetto al buio; sapeva esserci, ne avvertiva la consistenza ma non riusciva a metterne a fuoco i contorni.”

Cosa si cela dietro il frutto di un manoscritto senza valore? Quali parole misteriose sono state vergate in tempi passati? Non è semplice trovare una risposta, ma una cosa è certa: la causa della sparizione dell’ispettore di Greystone è da ricercarsi proprio nella sparizione del volume.

L’arco temporale in cui si svolgono i fatti ricopre pochi giorni, sembra quasi di assistere ad una corsa contro il tempo, gli indizi seminati sono molteplici e potrebbero passare inosservati ad un occhio non attento.

L’Inghilterra in piena epoca vittoriana risulta essere un’ottima ambientazione in cui far interagire i personaggi del romanzo caratterizzati in modo preciso e realistico. Le caratteristiche del genere giallo ci sono tutte e sono sviluppate con capacità e competenza, non guastano l’aggiunta di elementi tipicamente thriller che offrono al lettore colpi di scena ben ideati.

Nella trama sono presenti salti temporali forti e di impatto che inizialmente possono apparire poco chiari ai fini narrativi ma che in realtà dimostrano di essere ben congegnati.

Con una scrittura fluida gli autori ci accompagneranno alla ricerca della soluzione che permetterà ai cittadini di Greystone di dormire finalmente sonni tranquilli.

ASIN ‏ : ‎ B0B9QRBGCT
Editore ‏ : ‎ Independently published (18 agosto 2022)
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 240 pagine
ISBN-13 ‏ : ‎ 979-8847176187
Link d’acquisto cartaceo: Gli incubi di Greystone
Link d’acquisto e-book: Gli incubi di Greystone

Trama

20 Ottobre 1874: L’ispettore di Scotland Yard, Dorian Bayley, viene inviato nella sperduta cittadina di Greystone, nel nord dell’Inghilterra, per investigare sul furto di un antico manoscritto e sulla misteriosa sparizione dell’ispettore locale Nevil Morgan, avvenuta pochi giorni dopo. Non appena giunto in paese, però, l’ispettore viene a sapere che nella notte un orrendo omicidio è stato compiuto all’interno della chiesa. La razionalità con la quale Dorian Bayley porterà avanti le indagini si scontrerà ben presto con le credenze e le superstizioni che avvolgono Greystone e condizionano la vita dei suoi abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.