La mia carriera di scrittore inizia nel 2014, con una raccolta di racconti sportivi, “Hockey per negati”. Nel 2018 esce il mio romanzo, “Seconda possibilità”, Le Mezzelane Casa Editrice. Dopo anni in informatica, nel 2018 entro nello staff della Casa Editrice come editor e responsabile del gruppo autrici e autori della Lombardia. Quest’anno vinco il primo premio al concorso “Bruna Montessori” e ottengo il quarto posto al concorso nazionale “Città di Ascoli”. Dirigo il giornale della UTE di Cinisello Balsamo, sono presidente onorario della Lega Cisalpina Hockey Ghiaccio e pratico danza storica, Rinascimentale e Regency. Usando solo 5 aggettivi descrivi che scrittore sei Asciutto, dinamico, cantastorie, metodico, eclettico. Una motivazione che convinca il lettore a leggere il tuo libro La scoperta di una storia emblematica degli anni che hanno visto l’ascesa del Nazionalsocialismo, una storia che mostra come ci si poteva opporre alla marea montante. Dacci la tua citazione preferita del libro Un ebreo? Rudi Bauer è un giocatore di hockey, il resto non conta. Cosa significa per te la Storia? La Storia è il sangue che circola nelle nostre vene, è il nostro Dna, è il pozzo dal quale attingere idee, racconti, risposte. Perché hai deciso di partecipare a Scripta Manent? Mi sento molto coinvolto da questa manifestazione, penso che sarà meraviglioso vivere per due giorni in mezzo a persone che condividono la passione per la Storia e le storie. Ecco il libro di Renato Ghezzi che troverete a Scripta Manent!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *