Trama: Il più grande e sbalorditivo segreto della storia dell’umanità, dopo oltre duemila anni di intrighi, omicidi ed inganni, sta per essere svelato, stravolgendo le vite dei protagonisti di questa storia, e forse, del mondo intero. Qualcosa di cui non si è mai parlato… i segreti più impensati all’interno della storia che ci hanno raccontato finalmente avranno modo di esser portati alla luce! Recensione a cura di Nicolo’ Marino Il tema trattato è molto delicato e incisivo. Mette in luce il secolare problema del contrasto tra popoli e nazioni partendo da un contesto religioso. I flashback ripercorrono la millenaria vicenda della famiglia di Luca di Gavelno protettrice del segreto più scottante della storia e di alcune pergamene tramandate di generazione in generazione. Il libro parte con la descrizione del conclave per l’elezione del nuovo pontefice. A sorpresa sarà eletto Marcelo Medina Estevez, che prenderà il nome di Giovanni Paolo III. Il destino del nuovo Papa s’intreccerà con Luca. Quest’ultimo gli mostrerà le pergamene che metteranno in dubbio tutto ciò su cui si fonda la sua fede. Uno dei flashback porta il lettore a Capri, dove l’imperatore Tiberio sta progettando un piano per debellare la piaga ebraica in una provincia romana orientale. Il suo intento è di creare una figura emblematica che attiri simpatia e interesse, smussando l’attrito tra gli ebrei e l’impero. L’imperatore organizza un incontro con quattro eruditi che diverranno i quattro evangelisti. Affiderà loro il compito di trovare e istruire Giosuè, figlio di una donna del posto avuta con un uomo romano. Questi, divenuto Gesù, viene istruito e si trasforma nel profeta messianico che tanto attendevano gli ebrei. Grazie all’aiuto dei quattro evangelisti, che trascrivono su carta ogni sua gesta, porterà avanti il piano, creando ad arte miracoli e azioni stupefacenti. La trama si evolve poi con le vicende legate a Giovanni Paolo III. La sua figura avrà un’importanza fondamentale nell’evolversi degli eventi all’interno del libro, scoprendo in maniera casuale un losco giro di riciclaggio di denaro all’interno del Vaticano, tramato da alcuni membri illustri vicini al Papa, il presidente dello IOR Giulio Spolli Scarpelli e un importante esponente del parlamento italiano. In questo romanzo l’autore ha creato una trama molto incalzante, che mette in dubbio uno dei più importanti fondamenti della cristianità. Mi sono trovato a vivere le emozioni dal punto di vista di un uomo venuto dal Sudamerica, trovatosi a rappresentare un simbolo importante per molte persone, ma che dovrà affrontare una serie d’eventi pieni di pathos e adrenalina. Tutto ciò mi ha portato a scorrere i capitoli con fermento e voglia di scoprire il finale di quest’avvincente storia. Le ultime pagine mi hanno permesso di compiere un’analisi interiore e psicologica che, secondo me, ogni essere umano dovrebbe fronteggiare. Formati disponibili: Cartaceo Lunghezza stampa: 446 Editore: A.CAR. (25 settembre 2015) Disponibile: Sugli store on-line Lingua: Italiano ISBN: 9788864901091 Link: Il Piano Tiberio  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *