Viaggio nella storia

TSD consiglia una raccolta di film storici

Il 28 dicembre 1895 nasce il Cinema! Fu proprio in quel giorno che i due fratelli organizzarono la prima proiezione pubblica a pagamento presso il Salon Indien del Grand Café di Parigi in Boulevard des Capucines 14. Per approfondire questo avvenimento vi rimando all’articolo sul nostro blog pubblicato lo scorso anno..

Per questa speciale giornata ho pensato di proporvi una carrellata di film storici. Sicuramente molti li avrete già visti, di altri avrete sentito parlare. In questi giorni di festa la lista può essere un suggerimento per una visione in famiglia o con gli amici!

1917

6 aprile, 1917. Blake e Schofield, giovani caporali britannici, ricevono un ordine di missione suicida: dovranno attraversare le linee nemiche e consegnare un messaggio cruciale che potrebbe salvare la vita di 1600 uomini sul punto di attaccare l’esercito tedesco. Per Blake l’ordine da trasmettere assume un carattere personale perché suo fratello fa parte di quei 1600 soldati che devono lanciare l’offensiva. Il loro sentiero della gloria si avventura su un terreno accidentato, no man’s land, trincee vuote, fattorie disabitate, città sventrate, per impedire una battaglia e percorrere più in fretta il tempo che li separa dal 1918.

La vita è bella
La vita è bella

Guido Orefice, ebreo romantico nell’Italia di Mussolini, raggiunge ‘senza freni’ Arezzo. Assunto come cameriere al Grand Hotel sposa Dora, la principessa precipitata dal cielo e promessa a un grigio funzionario di regime. Dal loro amore, più forte delle discriminazioni e della propaganda antisemita, nasce Giosuè. Cinque anni dopo la situazione precipita e Guido e Giosuè vengono deportati. Condannati all’inferno, Guido oppone instancabilmente la forza del sogno all’incubo troppo reale dei campi di concentramento. Giorno dopo giorno convince il figlio che quello a cui assiste è soltanto un immenso gioco di ruoli in fondo al quale si vince un tank. Guido traveste l’orrore, lo adatta, lo dirotta perché il suo bambino non smetta mai di sognare.

undefined
Schindler’s List

Tratto dal libro di Thomas Keneally è la vera storia di Oscar Schindler, industriale tedesco, che nel 1938 capisce che è bene legarsi ai comandanti militari. Li frequenta nei locali notturni, offre bottiglie preziose. Quando gli ebrei sono relegati nel ghetto di Cracovia Schindler riesce a farsene assegnare alcune centinaia come operai in una fabbrica di pentole. All’inizio sembra sfruttarli, in realtà li salva. Di fronte alla persecuzione tremenda, il tedesco trasforma quella sua prima iniziativa in una vera missione, fino a comprare letteralmente le vite di quasi milleduecento ebrei (la famosa lista) che sicuramente morirebbero nel campo di Auschwitz.

Il miglio verde - Film (1999) - MYmovies.it
Il Miglio Verde

Il Miglio Verde è un film del 1999 diretto da Frank Darabont, tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King. Il protagonista della vicenda è Paul Edgecombe (Tom Hanks), la cui vita è completamente stravolta dall’incontro con il detenuto John Coffey (Michael Clarke Duncan). Nel 1935 Paul lavora presso il Miglio Verde, soprannome del braccio della morte di Cold Mountain. Accusato di aver ucciso due gemelline, John viene condannato alla pena capitale ed è incarcerato nel Miglio. Nonostante la sua stazza gigantesca, l’uomo è molto scosso e impaurito e questo spinge Paul a non credere che possa essere del tutto malvagio. Mentre il perfido e sadico collega Percy Wetmore (Doug Hutchison) tortura chiunque gli capiti a tiro, Coffey si mostra gentile con tutti e salva un piccolo topolino, in seguito adottato dal detenuto Del (Michael Jeter).
I continui soprusi di Percy spingono Paul a stringere un patto con l’odioso colllega: avrebbe avuto potere decisionale sulla prossima esecuzione, a patto che poi avesse fatto domanda di assunzione presso un centro psichiatrico. Intanto, il collega di Paul, Hal Moores (James Cromwell) scopre che a sua moglie è stato diagnosticato un tumore e in carcere arriva un nuovo criminale: ‘Wild Bill’ Wharton (Sam Rockwell). Quest’ultimo mette a soqquadro l’intero braccio della morte, poiché è totalmente fuori controllo. Paul, suo malgrado, si pentirà amaramente di aver fatto organizzare l’esecuzione di Del a Percy, e scoprirà delle doti straordinarie di Coffey che lo aiuteranno nella sua vita privata. Così, l’uomo comprenderà che John è molto di più che un semplice criminale e, fidandosi di lui, opterà per una mossa azzardata per aiutare Moores. John, entrato in sintonia con Paul, gli mostrerà la verità sul suo crimine, ma il carceriere non potrà nulla contro la ferma decisione di Coffey…

undefined
Salvate il soldato Ryan

Seconda guerra mondiale: una madre americana sta per ricevere nello stesso giorno la notizia della morte di tre dei suoi figli su diversi fronti della guerra. Il comandante in capo generale Marshall dà ordine che il quarto fratello, Ryan, sbarcato in Normandia, venga rintracciato e portato a casa. Sarà il capitano Miller (Hanks) a eseguire l’ordine. Nei primi venti minuti assistiamo allo sbarco di un anfibio sulla famosa spiaggia di Omaha, punto avanzato e cruciale dello sbarco in Normandia del 6 giugno 1944. È la parte più intensa del film. Tanto reale che lo spettatore davvero sbarca sulla spiaggia coi Marines. Mutilazioni, morti, ferite, braccia che cadono, viscere che escono. Però tutto ha una ragione. Reale che più reale non si può: è stato l’impegno del regista, che difficilmente manca i suoi obiettivi. Poi la storia diventa, diciamo, normale, forse addirittura con troppe chiacchiere. I soldati si inoltrano nel territorio, combattono, si pongono domande sulla guerra, trovano Ryan, che non vuole tornare a casa, e quasi tutti muoiono. Opera importante, ancora una volta, e ancora una volta con la prerogativa del discorso definitivo (per il cinema naturalmente) su un certo evento storico.

Braveheart [DVD] [Edizione: Regno Unito]: Amazon.it: Mel Gibson: Elettronica
Braveheart

Nell’anno 1280 la Scozia rimane senza eredi al trono e il re d’Inghilterra, Edoardo I detto il Gambelunghe, mette in atto un piano per estendere i propri domini. Fa uccidere in un’imboscata molti nobili scozzesi pretendenti al trono e scatena gli eserciti contro le popolazioni dei villaggi rurali. Rimasto orfano a causa di queste rappresaglie, il giovane William Wallace viene messo sotto la tutela dello zio Argyle, un uomo di studi che gli fa conoscere l’Europa e lo inizia alle lingue straniere e all’uso della spada. Molti anni dopo, William fa ritorno al proprio villaggio, ritrovando gli amici d’infanzia e la bella Murron, che ama ricambiato. Le intenzioni di vivere in pace nella dimora di famiglia vengono meno quando, dopo aver sposato Murron in segreto per evitare l’applicazione della ius primae noctis, questa viene uccisa da un gruppo di soldati della corona per punire la sua reazione ad un tentativo di farle violenza. Da quel momento, ha inizio la vendetta di William Wallace, il cui coraggio darà vita alla ribellione dell’intero popolo di Scozia contro la tirannia del dominio inglese.

Il gladiatore - Film (2000) - MYmovies.it
Il Gladiatore

È il 180 dopo Cristo. L’imperatore romano Marco Aurelio è malato e prossimo alla fine. Al momento di nominare il proprio successore, però, non sceglie il figlio Commodo, malvagio e inadatto, ma il valente generale Massimo Decimo Meridio, uomo fidato e condottiero coraggioso. Commodo, geloso, non ci sta: soffoca il padre e ordina l’uccisione di Massimo e della sua famiglia. Sfuggito per poco, il generale viene ridotto in schiavitù e allenato come un gladiatore per soddisfare il sadico piacere del popolo. Presto, la sua fama cresce al punto da riportarlo a Roma, dov’è determinato a vendicare la moglie e il figlio e a riportare in auge la dignità e la Repubblica.

Ben-Hur (film 1959) - Wikipedia
Ben Hur


Nella provincia di Giudea, sotto il governo dell’imperatore Tiberio, il principe Giuda Ben-Hur cerca di mantenere la propria autonomia da Roma dissociandosi al contempo dai turbolenti ribelli Zeloti. Quando il fratello adottivo Messala, romano anziché giudeo, torna a Gerusalemme dalla famiglia che lo ospitò, chiede a Giuda un aiuto nel fermare gli attentatori alla vita del governatore Ponzio Pilato. Ma per una sfortunata coincidenza Ben-Hur viene accusato di cospirazione e Messala non farà nulla per salvarlo: la famiglia del principe è condannata a morte e Ben-Hur viene spedito in una galea a remare in catene, al ritmo dei tamburi dei suoi aguzzini. Solo il desiderio di vendetta alimenta la sua voglia di vivere.

La passione di Cristo - Film (2004) - MYmovies.it
La Passione di Cristo

Lo sguardo di Dio. Chi ha mai osato mostrare lo sguardo di Dio? È impossibile. Mel Gibson ce ne ha dato un’idea, con La Passione di Cristo, mostrando come Dio ha guardato l’uomo nel momento centrale della Storia: il sacrificio di suo figlio. È la scena forse più sorprendente de La passione di Cristo: dopo che Cristo ha esalato il suo ultimo sospiro dopo una terribile agonia sul Golgota, dalla Terra l’immagine corre verso il Cielo e dall’alto intravediamo la “prospettiva” di Dio”. E poi da lì, “dal più alto dei cieli”, parte una goccia, la prima goccia di pioggia – certo – di una terribile tempesta. Oppure, secondo la geniale intuizione di Gibson, il pianto di Dio per il suo Figlio e per l’uomo stesso.

300: Amazon.it: Butler,Headey, Butler,Headey: Film e TV
300

”300” e il travolgente racconto dell’antica battaglia delle Termopili, nella quale il re Leonida e 300 Spartiati affrontarono la morte pur di ritardare l’avanzata di Serse e del suo enorme esercito persiano. Il loro valore e il loro sacrificio spinsero tutte le citta greche a unirsi contro l’invasore, per riconquistare l’indipendenza e la democrazia della civilta di cui erano espressione. Un’avventura epica che parla della passione, del coraggio, della liberta e dello spirito di sacrificio dei guerrieri spartani, che combatterono una delle piu grandi battaglie della storia.

undefined
Il nome della Rosa

Il nome della rosa è un film del 1986 diretto da Jean- Jacques Annaud, liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Umberto Eco.
Nel 1327 un’importante disputa sull’Ordine francescano sta per essere discussa in una sperduta abazia benedettina sulle Alpi. L’incontro, tuttavia, è a rischio dal momento che il monastero è sconvolto da una serie di terribili omicidi.
L’abate chiede aiuto a Guglielmo di Baskerville (Sean Connery) e al suo novizio, Adso da Melk (Christian Slater), per scoprire chi si cela dietro le misteriose morti. Dal momento che tutti i cadaveri sono stati ritrovati con le dita e la lingua di un intenso nero, i monaci sono terrorizzati dal fatto che gli omicidi possano essere opera del maligno.
Le indagini di Guglielmo si concentrano, inizialmente, sull’ultima vittima, il giovane miniaturista Adelmo. L’uomo crede che la sua morte si frutto di un suicidio volontario ma non ha elementi validi per sostenere la sua tesi.
Mentre i due continuano a cercare prove, interrogando i confratelli, Adso si imbatte casualmente in una giovane ragazza del villaggio e, cedendo agli impulsi carnali, consuma con lei un rapporto passionale. L’accaduto scatena nel giovane molti dubbi ed incertezze sul suo futuro, nonostante le parole di conforto del suo maestro.
L’assassino non sembra temere gli investigatori dal momento che ogni giorno viene ritrovato un cadavere, con mani e lingua nere. L’ipotesi che l’assassino si trovi nascosto nel convento non piace all’abate, che decide di togliere il caso a Guglielmo per affidarlo all’inquisitore Bernando Gui (F. Murray Abraham).
Adso e il suo maestro non si fanno scoraggiare e sono sempre più vicini a scoprire la verità sul depravato ambiente monastico. L’improvviso arresto della ragazza, tuttavia, provoca un gravoso turbamento nel novizio che sarà combattuto tra i suoi sentimenti terreni e il richiamo della sua vocazione…

I 10 film storici recenti più belli – the best 10 modern history films |  Amanti della storia
Fetih 1453

1453: Costantinopoli è circondata dall’Impero Ottomano, deciso ad appropriarsi della città e a porre fine all’Impero Romano d’Oriente. I bizantini riescono a resistere alle pressioni nemiche, finché al trono ottomano non sale Mehmet II, figlio di Murat II. Molto ambizioso, il nuovo sultano lancia la sua campagna per portare il colpo definitivo alla città e ai nemici, con quello che sarà il più imponente assedio mai visto fino ad allora.

39153
Agora

Agorà, il film diretto da Alejandro Amenabar, è ambientato ad Alessandria d’Egitto nel 391 dopo Cristo, dove la filosofa Ipazia (Rachel Weisz), ultima erede della cultura antica e forse, in quanto donna, massima espressione di una lunga evoluzione civile e di una libertà di pensiero che non si rivedrà più fino all’epoca moderna, viene travolta dalla crisi di un mondo, quello pagano, che non ha saputo ripensarsi, trovandosi così impreparato di fronte al nascere – e presto al dilagare – di movimenti religiosi sempre più fanatici e intolleranti.
Fra questi i “parabolani”, la setta cristiana che arriva a distruggere la biblioteca del Serapeo, dove Ipazia lotta insieme ai suoi discepoli per salvare la saggezza del Mondo Antico.
Tra questi ultimi, due uomini in lotta per il cuore della filosofa: l’arguto e privilegiato Oreste (Oscar Isaac) e Davo (Max Minghella), il giovane schiavo di Ipazia, che è diviso tra l’amore segreto per lei e la libertà che potrebbe ottenere se si unisse alla rivolta ormai inarrestabile dei cristiani.
Con ostilità implacabile, il vescovo Cirillo attacca senza sosta “l’eretica” Ipazia, fino a condannarla a morte…

undefined
Monuments Men

Ambientato durante la Seconda guerra mondiale, racconta di come alcuni uomini si siano spesi per salvaguardare e recuperare il maggior numero di opere d’arte possibile, trafugate e saccheggiate nell’invasione nazista.
L’esercito americano, su ordine del Presidente degli Stati Uniti e per suggerimento dell’esperto d’arte Frank Stokes (George Clooney), raduna un gruppo di studiosi, architetti e curatori di musei, affinché in Germania vadano a caccia di tutte le opere d’arte, rubate dai nazisti durante le incursioni nei paesi europei. Si tratta dei Monuments Men, un improbabile e impavido plotone pronto a sacrificarsi per la salvaguardia dell’arte mondiale. Sotto il comando di Stokes, il gruppo si reca in Inghilterra per essere addestrato e apprende che la prima missione sarà in Normandia. Qui vengono a sapere che la maggior parte delle opere caricate su alcuni camion sono state trasportate a Siegen, in Germania, e che non si tratta solo di beni custoditi in gallerie e musei, ma anche di oggetti appartenuti a famiglie ebree, ora detenute nei campi di concentramento.
La compagnia si divide per seguire diverse piste e salvare alcuni manufatti e monumenti di valore inestimabile, dovendosi scontrare anche con la riluttanza degli invasi, che spesso temono per la propria incolumità nel rivelare informazioni sull’ubicazione delle opere. Una volta riuniti, i Monuments Men apprendono, grazie a una mappa rubata ai nazisti, che molti dei beni trafugati potrebbero esser stati nascosti all’interno di miniere tedesche abbandonate.
Tra scoperte sensazionali e pericoli sempre in agguato, il gruppo di esperti non esiterà a usare tutta l’astuzia e a rischiare la propria vita (a volte, perdendola) per mettere in salvo e restituire sculture, statue, dipinti, tele e ogni sorta di opera d’arte.

Bastardi senza gloria - Film (2009) - MYmovies.it
Bastardi senza gloria

Francia, 1941. Durante l’occupazione nazista, Shosanna Dreyfus (Melanié Laurent), giovane ebrea, sopravvive per miracolo al massacro della sua famiglia, commesso dal colonnello nazista Hans Landa (Christoph Waltz), noto come “cacciatore di ebrei”. Questo evento traumatico cambia per sempre la vita della ragazza, intenzionata ad avere la propria vendetta personale.
L’occasione le si presenta qualche anno dopo, a Parigi, dove si è rifugiata sotto il falso nome di Emmanuelle Mimieux ed è divenuta proprietaria di una sala cinematografica. L’eroe di guerra Frederick Zoller, invaghitosi di lei, decide di organizzare la prima del film girato per celebrare il suo valore militare e il potere del Reich proprio nel cinema di Shosanna. Dopo aver scoperto che parteciperanno tutti gli alti capi nazisti, la giovane decide di mettere in atto la sua vendetta con l’aiuto di Marcel, il suo compagno.
La proiezione della pellicola suscita l’interesse dei “Bastardi”, dei soldati dell’esercito americano, scelti e guidati dal tenente Aldo Raine (Brad Pitt). Il gruppo militare decide di collaborare con l’attrice tedesca e spia alleata Bridget Von Hammersmark (Diane Kruger), che viene coinvolta in un’operazione che ha lo scopo di uccidere i leader del Terzo Reich. La trappola organizzata non va però come sperato, terminando con una brutale sparatoria.
Nel frattempo Shosanna, Marcel e i “Bastardi” si ritrovano a lavorare insieme per raggiungere lo stesso obiettivo, senza sapere niente gli uni degli altri, in una missione che cambierà le sorti della guerra.

undefined
King Arthur – Il potere della spada

Un tempo uomini e maghi convivevano pacificamente, ma quel tempo è finito: ed è subito guerra. Inizia in medias res King Arthur: Il potere della spada, durante la battaglia cruciale per Camelot, con l’assalto finale di Mordred al castello di Uther Pendragon. Elefanti gargantueschi, soldati inceneriti dalla magia, mura e ponti che crollano come fossero costruiti con il lego, ma nemmeno un nemico tanto spaventoso può alla fine nulla contro il potere di Excalibur. Sarà invece un tradimento a segnare le sorti del regno e a far sì che il giovane figlio del Re, salvato dal fiume come Mosé, cresca tra i vicoli e i bordelli di Londinum. L’usurpatore teme il prescelto capace di estrarre la spada dalla roccia e obbliga tutti gli uomini in età a fare il tentativo circondati da guardie pronti a catturarlo e farlo immediatamente giustiziare.

Film storici anno 1963 - MYmovies.it
Cleopatra

Roma, 48 a. C. Sconfitto Pompeo nella battaglia di Farsalo, Giulio Cesare sbarca ad Alessandria d’Egitto, dove il suo avversario si è rifugiato. Pompeo spera di ottenere l’aiuto del giovane faraone Tolomeo XIII, ma il sovrano lo fa uccidere e consegna la sua testa a Cesare. La monarchia assoluta è, intanto, agitata da tensioni interne. Tolomeo non vuole condividere il trono con la sorella Cleopatra e prova a farla assassinare, ma la giovane e bellissima donna tenta di portare Cesare dalla sua parte. 

Troy

Con l’intento di stipulare un accordo di pace, i principi troiani Paride (Orlando Bloom) ed Ettore (Eric Bana) si recano a Sparta e incontrano Menelao (Brendan Gleeson), fratello di Agamennone.
Il bel Paride, tuttavia, intreccia una relazione sentimentale con la moglie dell’acheo, Elena (Diane Kruger). La loro attrazione è talmente forte che Paride decide di condurla segretamente a Troia, nascondendola sulla sua imbarcazione. Il rapimento di Elena è il pretesto perfetto per Agamennone, che da tempo brama di impossessarsi della città.
Quando il re acheo muove guerra a Troia, il campione Achille (Brad Pitt) si rifiuta di partecipare alla battaglia. Agamennone invia l’arguto re di Itaca, Ulisse (Sean Bean), a Ftia per persuaderlo. Per sua natura, l’uomo brama la gloria eterna e quando sua madre, la dea Teti, gli preannuncia che a Troia le sue gesta saranno cantate per secoli, il guerriero decide di seguire Ulisse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.