Trama Roma, inizi del Seicento. I migliori intelletti d’Europa si incontrano in segreto all’Accademia dei Lincei, nel palazzo del principe mecenate Federico Cesi. Tra loro, il grande Galileo Galilei e il suo amico Johann Schreck detto Terrentius, chirurgo, botanico e farmacista che esegue autopsie clandestine per scoprire i segreti del corpo umano. La loro sete di conoscenza li ha trasformati in nemici della Chiesa. Nel mirino dell’Inquisizione c’è soprattutto Terrentius che, dopo essere sfuggito a un agguato degli emissari del Vaticano, decide di partire per la Cina, accodandosi a una missione di gesuiti. Presi i voti, con i suoi preziosi libri, i ferri chirurgici e persino un telescopio prestato da Galileo, Terrentius affronta un rocambolesco viaggio per mare, sfidando tempeste, epidemie, strani contrattempi e morti sospette. E ben presto scoprirà che la longa manus dell’Inquisizione può arrivare fino alla lontana Cina… Recensione a cura di Sara Valentino Anno 1611 Roma. Il medico, nonché esperto nello studio e nella classificazione delle piante , Johann Schreck detto Terrentius,  pratica clandestinamente autopsie sui cadaveri, assistito dal suo fedele servo. Una notte, verrà a fargli visita l’amico Faber , ma un’incursione  inaspettata da parte di soldati inviati dall’inquisizione romana, li metterà in fuga; Terrentius  verrà ospitato da Galileo amico appassionato di astronomia. Terrentius, Faber e Galileo verranno accolti nel palazzo del principe Cesi, fonderanno  l’Accademia della Lince insieme ad altri nobili di grande intelletto Le loro assemblee saranno svolte sempre in gran segreto allo scopo di  discutere e documentare le scoperte in campo medico, astrologico e naturalistico. l’Inquisizione incombe su di loro e si troveranno costretti a scendere a compromessi per sfuggirle ed avere salva la vita. Ma cosa deve affrontare uno scienziato che voglia studiare il corpo umano? Terrentius diverrà Gesuita e partirà con una missione alla volta del Madagascar; il viaggio sarà tutt’altro che piacevole. Un’epidemia a bordo decimera’ parecchi di loro tra missionari e membri dell’equipaggio, attraverseranno  una tempesta ed infine un uomo misterioso cercherà di carpire i segreti del Gesuita rovistando tra i suoi bauli e derubandolo dei suoi preziosi strumenti medici. La missione proseguirà il suo viaggio fino in Cina, attraverseranno un paese sconosciuto e non del tutto liberale, come inizialmente speravano ed immaginavano. La lunga mano dell’Inquisizione terrà Terrentius sempre all’erta, alcuni periranno ad opera di chi, da sempre vicino a lui, nascosto nell’ombra, cercherà di incastrarlo. Il desiderio di una conoscenza sempre maggiore è il filo conduttore del romanzo, Iannaccone ci racconta una storia nella quale, personaggi e vicende sono quasi completamente fedeli alla Storia. La parte centrale, personalmente, ha subito un rallentamento dovuto alla prolissità con cui vengono raccontati usi, costumi e politica dell’Impero Cinese; il finale invece è stato totalmente inaspettato. Non lo definirei un Thriller Storico perché manca la suspense. galileogCopertina flessibile:  411 pagine Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (12 settembre 2007) Collana: Narrativa Lingua: Italiano ISBN-10: 8817024635 ISBN-13: 978-8817024631 Link acquisto Casa Editrice: http://www.bur.eu/libri/l-amico-di-galileo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *